AGI Globale Cronaca cod. R010565 Stampa Invia per E.mail
Food: pizza, settore a confronto dopo riconoscimento Unesco
(AGI) – Napoli, 12 gen. – Dopo aver ottenuto il riconoscimento dell’Unesco per l’arte del fare la pizza, ora patrimonio immateriale dell’umanita’, occorre ripensare ad un mestiere che fino a questo momento non e’ dotato ne’ di un albo ne’ di scuole professionali. Per questo a Napoli tutte le associazioni campane di settore, la filiera industriale collegata alla pizza e le istituzioni si riuniranno lunedi’ prossimo, in una cena di gala, per comprendere il futuro del comparto e le linee guida migliori per attuarlo. All’iniziativa partecipa anche il direttore generale dell’Ismea, Raffaele Borriello, che sottolinea come la pizza sia l’unico caso di “una trasformazione di materie prime agricole fatta totalmente dall’uomo”. E ci sara’ anche il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, Antonio Limone, per il quale la pizza “e’ un paradigma, il piu’ grande, bello e completo paradigma della mediterraneita’, un cibo identitario che nella sua semplicita’ riassume grandi alimenti e prelibatezza”.
Tra i presenti, pure il senatore Bartolomeo Amidei, al quale si deve una proposta di legge per l’istituzione proprio di un albo professionale dei pizzaiuoli, “una forma di tutela e garanzia sia per i pizzaiuoli che per i consumatori”. Sara’ un’occasione di incontro, ma anche la prima occasione di confronto e un tentativo di tenere unito un settore “per creare una base di proponimenti e riflessioni per avere un nuovo modo di divulgare vivere l’arte di pizzaiuoli”, sottolinea Brunella Cimadomo, organizzatrice dell’evento. (AGI) Lil