(ANSA) – NAPOLI, 1 GIU – ”Si è tenuto oggi a Napoli il numero zero di un format che verrà poi riproposto in tappe itineranti per arrivare a definire il menu Fratelli la Bufala per bambini che sarà adottato da tutti i 63 ristoranti (50 in Italia e 13 all’estero) della catena nel mondo”. É quanto fa sapere una nota. ”Grazie a Fratelli la Bufala e in occasione del Bufala Fest di cui è main sponsor il progetto della Carta per i diritti alimentari dei bambini ideato da Rosaria Castaldo nel 2005 diventa realtà” si aggiunge nel comunicato. Nella gara gli chef e alcune mamme hanno proposto pietanze ispirate alle linee guida della Carta ad una giuria composta da bambini e genitori. ”Grazie ad una task force permanente di esperti, che sarà istituita in questi giorni, sarà poi definito un vero e proprio menu esclusivo, il primo che propone pasti sani ed invitanti per i palati più esigenti dei bambini che saranno i gourmet del futuro”. La nutrizionista Francesca Poggiante ha affermato: “Questa è la dimostrazione che i bambini se ben accompagnati nella scelta delle pietanze mangiano bene e mangiano tutto”. Poggiante segue con il prof. Luigi Greco del Dipartimento di Pediatria della Federico II, il progetto di screening su 1.200 bambini con problemi di peso e obesità. I primi risultati evidenziano che tra i 6 e gli 11 anni il 26% è sovrappeso e l’8% obeso. Tra le ricette cucinate, senza utilizzare grassi idrogenati, salse industriali, glutammato o alimenti geneticamente modificati, piatti a base di verdure, carne di bufalo, proteine vegetali, frutta, tra cui gnocchetti di ceci alle vongole, polpette di pesce e verdure, gelato.(ANSA).

COM-CER 01-GIU-16 17:06 NNNN