Ogni prodotto del territorio è certificato QRCode

Napoli, 6 lug. (askanews) – Nasce a Caserta, a poche centinaia di metri dalla Reggia Borbonica, il primo spazio in Italia dedicato al food con un format che unisce innovazione nell’offerta e nello stile (dal sapore statunitense) a prodotti tradizionali e certificati del territorio (sia di Terra di Lavoro che della Campania) con costi decisamente sostenibili, soprattutto in tempi di spending review. Battezzato “Colorito”, il punto di ristoro è stato voluto e organizzato come esperimento pilota dal Gruppo pugliese Megamark, una delle maggiori realtà del Sud-Italia nella distribuzione che vanta oltre 400 supermercati in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria, circa 2.800 dipendenti diretti (di cui 600 in Campania) e una previsione di ricavi per il 2016 di un miliardo. Il progetto – elaborato in collaborazione con Pasquale Bonocore, autore di altri format nazionali e campani nell’ambito dell’alimentazione di eccellenza – punta a rendere il consumo di cibo fuori casa un momento piacevole e garantito sul fronte della salubrità dei prodotti, intesi come ingredienti primari, e dal punto di vista delle tecniche di preparazione. Valga fra tutti l’esempio di organizzazione del settore friggitoria che, come ha spiegato Bonocore nel corso della presentazione alla stampa, “dispone di ben 7 friggitrici dove, con olio d’oliva si cuociono separatamente i diversi prodotti”.

A ribadire l’attenzione della Megamark sul territorio casertano e campano è stato il direttore vendite del Gruppo, Moreno Bellinzona: “per aprire questo luogo di contaminazione tra supermercato e ristorante abbiamo contattato 24 nuovi fornitori dell’area casertana per un totale di 280 prodotti. Questo per noi è un esperimento pilota che potremmo decidere di esportare in altre regioni del Sud, magari in Puglia”. Per valutare l’effetto e il gradimento sui consumatori sarà necessario un anno di monitoraggio da parte dell’azienda. In futuro si pensa anche a serate a tema sulle tecniche corrette di cucina per esaltare il gusto e la salubrità dei prodotti tutti garantiti dalla certificazione QRCode. Alfonso Gallo (dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno e coordinatore del progetto QRCode Campania Sicura e Campania Trasparente, della Regione) ha ricordato come Colorito sia “la prima esperienza imprenditoriale a chiedere supporto all’Istituto Zooprofilattico per inserire nel proprio assortimento merceologico prodotti già certificati con sistema QRCode, chiedendo inoltre, di certificare le aziende che ancora non lo fossero”. Alla presentazione alla stampa, moderata da Brunella Cimadomo, è intervenuto anche Paolo Masi, della Facoltà di Agraria dell’Ateneo Federiciano di Napoli, che ha messo in luce l’importanza di attività che promuovano l’ingresso nel circuito distributivo di aziende produttrici di prodotti salubri e garantiti. Il nuovo punto food che unisce gusto e salute sarà inaugurato domani sera e aperto al pubblico l’8 luglio prossimo. Protagonisti indiscussi il pizzaiolo napoletano, Valerio Vuolo; gli autori del panuozzo gourmet Raffaele Cardillo, Tommaso Di Palma e Agostino Braccolino; il mastro birraio Nello Marciano birrificio “Maneba; i dottori della carne Alberto Rossetti e Massimiliano Peretti “PeRoL Carni”; il caffè Kenon e Angela Picone, responsabile della pasticceria e panetteria del Gruppo Megamark.