2016-08-04 10:53
Agroalimentare: gruppo promotore tutela ‘Salame di Napoli’
Paola Spiezia, chiediamo a Presidente De Luca istituzione tavolo
NAPOLI
(ANSA) – NAPOLI, 4 AGO – La richiesta dell’istituzione di un
tavolo di lavoro per la tutela e la valorizzazione del ‘salame
di Napoli’ è stata avanzata al presidente della Regione
Campania, Vincenzo De Luca, dal gruppo promotore del nuovo
Comitato di tutela, guidato dall’imprenditrice Paola Spiezia,
direttore commerciale dello storico salumificio Fratelli
Spiezia.
L’istanza è stata avanzata nel corso di un incontro tecnico
convocato dal consigliere delegato all’Agricoltura, Franco
Alfieri che si è svolto presso la sede dell’assessorato al
Centro Direzionale di Napoli, al quale hanno preso parte il
presidente regionale della Federazione Autonoma Commercio
Campania, Nunzio Vitolo, il vice Presidente regionale di
Confagricoltura, Angelo Frattolillo, i tecnici dell’assessorato
all’Agricoltura, Emiddio de Franciscis di Casanova, Mariella
Passari, Tommaso Maglione, Italo Santangelo e i rappresentanti
della Fratelli Spiezia, Oreste Costantini e Angelo Ribecco.
Nel corso dell’incontro, durante il quale sono state poste le
basi del nuovo ‘Comitato di Tutela’ sono state affrontate le
questioni tecniche relative al percorso necessario a garantire
la tutela del prodotto tipico campano.
“Il salame di Napoli – dice l’imprenditrice Paola Spiezia –
nasce qui, nell’hinterland vesuviano ed è parte della cultura e
della tradizione della nostra terra sin dal 1600. Si riesce a
mantenerne intatto il sapore, proprio grazie al lavoro delle
donne di queste zone che si tramandano di madre in figlia la
sapienza dell’insacco e della legatura a mano. Crediamo che
tutelare le produzioni della Campania e del Sud, di aree
geografiche ben definite, aiuterebbe le imprese del territorio
ad affermarsi sul mercato, ma contribuirebbe contemporaneamente
anche alla crescita dell’economia agroalimentare del territorio.
Auspichiamo che il Presidente De Luca voglia supportare i tanti
operatori del settore in una battaglia di giustizia per la
valorizzazione di una eccellenza unica della Campania.
Produzioni di cui noi siamo fieri e che non hanno nulla da
invidiare a produzioni del Nord che hanno già ottenuto marchi di
tutela. Chiediamo al Presidente l’istituzione di un Tavolo di
lavoro”.
I dati li fornisce Nunzio Vitolo: “Sono oltre 10mila – spiega
– le persone che lavorano nel comparto nella sola regione
Campania”. Angelo Frattolillo ha aggiunto: “Sosteniamo con
tenacia questa azione a tutela di una delle produzioni più
tipiche della Campania e siamo accanto alle imprese del
territorio che da anni mantengono intatta la tradizione del
salame di Napoli e auspichiamo che si possa intraprendere la
procedura per la richiesta di un marchio di tutela”.
Al termine della riunione il consigliere delegato
all’Agricoltura del Presidente De Luca, Franco Alfieri, ha
confermato, secondo quanto riferito in una nota, ”la volontà
dell’ente a supportare il progetto”.
(ANSA).

COM-TOR/ S44 QBXO