Da Formia un invito a non dimenticare i piatti delle tavole borboniche e partenopee
Un filo lega storicamente Napoli, Formia, Gaeta. Un filo che si ritrova nel modo di fare, nella vulgata e nella gastronomia. Su quest’ultimo aspetto ha ruotato ieri il dibattito su “La cucina di Napoli, ricette e storie” che si è sviluppato seguendo la traccia dettata dal libro del noto giornalista enogastronomico Luciano Pignataro intitolato appunto Le ricette di Napoli (edizioni dell’Ippogrifo).